Il Gabbiano ASD


Nella vita, come nello sport, per raggiungere i nostri obiettivi dobbiamo metterci molta costanza, impegno e fatica, quindi tanta motivazione e capacità di non arrenderci mai davanti agli ostacoli che incontriamo



Spesso, la differenza tra chi arriva al traguardo e chi no si trova proprio nel livello di determinazione dettato da uno stato mentale che va allenato esattamente come il resto del corpo



Nella mia vita ho sbagliato più di novemila tiri, ho perso quasi trecento partite, ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l’ho sbagliato. Ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.
(Michael Jordan)



Se non credi in te stesso, nessuno lo farà per te.
(Kobe Bryant)



Quando mi sono risvegliato senza gambe ho guardato la metà che era rimasta, non la metà che era andata persa.
(Alex Zanardi)


A conclusione della
seconda tornata di gare, per quelle che dovevano essere le prove per i Criteria
2021, annullati e trasformati in Regionali a Classifica Nazionale, come gli
estivi del 2020, hanno visto cambiare i colori de Il GABBIANO da azzurro a
rosa.
Le ragazze, in sovrannumero rispetto ai ragazzi,
atleti del gruppo di Categoria del Centro Sportivo, hanno dichiarato con forza
la loro presenza centrando diverse gare e tempi con accesso alle prove in vasca
corta e accesso ai regionali a classifica nazionale.


Ce l’hanno messa tutta,
non si sono tirati o tirate indietro… nessuno.

Tutti con le proprie capacità e possibilità
hanno fatto il meglio cercando il proprio BT che nell’occasione della prima e
seconda tornata si è potuto leggere dai risultati nuovi a confronto con gli
anni scorsi e ancora oltre nella seconda tornata.
La preparazione ha dato modo a tutti gli atleti
di vedere migliorati i propri tempi in tante gare disputate, che per alcune è
stata anche una sorpresa vedere performance che hanno distrutto i loro record.
È questo il caso di MELISSA DI LEVA  che si è cimentata in tante gare, alcune mai
disputate prima e con tanti nuovi BT:
50 RA 36.93; 100 RA 1.20.83; 200 RA 2.59.48; 100
DO 1.13.80; 200 MX 2.36.33; 400 MX 5.39.36
E nonostante una tendinite che non le da tregua
si è mostrata coriacea e determinata.



Il 6 e 7 febbraio hanno visti impegnate KAROLA CASTIELLO e sua compagna di
allenamento GINEVRA MINICHINO  tesserata
Canottieri Flora, in un tour de force, 
prima con il 1500 SL e il giorno dopo con gli 800 SL, entrambe ancora
alla ricerca di una dimensione giusta dove incanalare le proprie risorse;


per Karola


200 SL 2.27.86; 100
SL 1.07.72; 800 SL 10.35.20; 100 DO 1.17.80; 400 SL 5.06.86; 1500 SL 20.02.55


per  Ginevra:


100 SL 1.08.03; 800
SL 10.41.94; 200 SL 2.24.49; 400 SL 5.03.99; 1500 SL 20.42.20;


Tra alti, bassi e
scommesse, legali, parliamo di dolci o rustici, ASSIA VISCOVO ha fatto la sua
parte, vincendo o perdendo.


CHIARA PISCITIELLO è
alla ricerca della forma che tarda ad arrivare, qualche segnale buono lo ha
dato, ma un’ultimo stop l’ha lasciata indietro rispetto la preparzione.


Altra new Entry IRENE
IOVINE, da poco ripartita negli allenamenti ha fatto capolino nelle prove dando
un’iniziale contributo alle gare a Rana a lei tanto care, dotata di capacità
non di poco conto.


Per SARA FIORELLINO aspettiamo tempi migliori, tante pause e rallentamenti negli allenamenti quotidiani l’hanno messa in riserva, ma a vederla non sembra una che molla.


Di ANDREA TAMMARO dobbiamo dire che non ci ha fatto vedere ancora tutto il suo potenziale e ha anche segnato tempi buoni, parliamo vi ricordo sempre di prove in vasca da 50mt:


50 SL 26.36; 200 SL 2.09.73; 50 DO 31.80; 100 SL 58.24


Parte da molto lontano,
ha sempre cercato una possibilità è ancora in crescita ed ha dimostrato di
avere tanta forza e determinazione, ma sopratutto nell’ultimo periodo si è
rivelato un’atleta eclettico e versatile GABRIELE AURIOLA:


100 DO 1.11.18; 100
FA 1.07.57; 50 FA 29.14; 100 SL 1.01.28; 50 SL 27.99


Sembrava finito, ANDREA
MINICHINO, ritornato a nuotare perchè stanco a non far niente, continua a
fermare il cronometro sempre prima nelle gare che ama:


100 SL 1.01.67; 50 FA
29.35; 100 FA 1.09.88; 50 SL 27.49


EMANUELE GROTTA
rientrato in gara nelle utlime battute delle prove si è mostrato all’altezza
del compito.


In passato è stato
messo da parte, non preparato secondo le sue reali capacità sta venendo alla
ribalta un giovane ex esordiente che non è ancora preparato al meglio e già sta
facendo sentire il suo ruggito, PACIFICO D’AURIA:


200 SL 2.25.55;  100 FA 1.17.05; 100 SL 1.05.85; 50 SL 29.01


Ragazzo dall’innata
simpatia e gioiosità, dona allegria al gruppo ed un pò di leggerezza, se non ci
fosse bisognerebbe inventarlo, alla voce “scusa Mr, non ho capito”,
ha dato vita ad un personaggio simpatico, SIMONE  ANTONIO FUORTO, il suo impegno non si discute,
ma deve veicolare meglio le sue doti ed energie.


Ospiti di PUNTA
IMPERATORE hanno potuto dire la loro con la loro partecipazione alle ultime
prove


MARCO DI MARZIO


ILARIA SOFì NATALE, che
al momento sembra essere una stella nascente della velocità nello Stile Libero
e nella Farfalla.


Ultima nata in
casa  de Il Gabbiano, FRANCESCA BORRELLI,
avrà modo nel prossimo futuro di mettersi in mostra.


Qualificate x tempi limite:
Arianna Tammaro (2008)
100 SL 1’04″15, immortalata dal fotografo di teambomber dopo l’arrivo e la qualifica x la prova in vasca corta; 50 SL 29″59
Alice Tammaro (2008)
50 SL 29″49, visto il successo dei 50 con dispiacere ammettiamo che non aver fatto nessuna prova sui 100 SL, le abbia preclusa la possibilità di un’altra qualifica, ancora da maturare su distanze dai 200 in avanti, confidiamo che si ravveda e ritorni a pensare meglio sulle scelte da adottare, insieme.
Marzia Di Leva (2008)
100 DO; 200 DO 2’33″15, che ahimè l’hanno vista squalificata x nuotata irregolare, dichiarata come una gambata a farfalla prima di entrare in virata, che fa parte del gioco, ma comunque dichiara una presa di coscienza personale, forma e carica che non la fanno passare innosservata.
Alessia Tammaro (2006)
50 SL 28″59 stretta in corsia 1 e travolta fin dalla partenza dalle onde di una falsa partenza in corsia 2 che le hanno fatto perdere la reazione in partenza per scampare alla squalifica e perdere un’occasione per far uscire un tempo con 27 in testata, 100 SL 1’01″20 che dopo i tanti errori di gestione della gara ha piazzato, ma ancora ben lontano dalla sua vera capacità, 50 FA 29″49 fissato nella prima tappa, tempo che aspettiamo di vedere strappato in vasca corta, non ultimo ma manca all’appello il 100 FA x cui i tanti errori ed uno stato di forma non ancora raggiunto non le hanno permesso di mettere a segno, lo scorso anno è stata la sua prima gara obiettivo ed ha centrato con 1’05” la qualifica per i Criteria del 2020.

Ma non basta il cronometro per misurare le sole performance singole, ma i riflettori vanno puntati verso un risultato che esalta soprattutto la presenza fondamentale di un gruppo, che ha fatto suo il messaggio principe di essere una squadra prima di tutto, per sopportare allenamenti e compagni e supportarsi a vicenda per migliorare se stessi e gli altri.
Siamo da quest’anno un collettore di tanti atleti provenienti al Gabbiano da altre esperienze, ma che hanno dato maggiori spunti e anche nuova linfa vitale e grandi motivazioni a tutta la società ed all’allenatore, mettendo a dura prova tutte le proprie risorse, ma di sicuro ha creato nuovi stimoli per tutto il movimento natatorio nella struttura che ospita la Società.


Seguono tutti i risultati

Total Page Visits: 367 - Today Page Visits: 3